Il giardino…

Questa e’ la vecchia favola della casetta di panpepato, dolci e zucchero filato… no, no… questa e’ la storia moderna della casa in un palazzone di una periferia di una megalopoli tra smog e alienazione… e no, no, questa e’ la profezia di una casa in mattoncini e terra cruda in un giardino selvaggio dove le piante crescono anche sotto il pavimento…

Il giardino era pieno di piante di cui neanche si sapeva il nome, la terra era una trama di radici e insetti, i rami si aggrovigliavano tra loro fino a perdersi le tracce degli alberi da cui provenivano, i lepidotteri e i coleotteri passavano da una foglia all’altra pizzicando i fiori qua e la’.

Ma una cosa straordinaria accadeva giu’ in fondo alla valle. Da tempo ormai nessuno piu’ accedeva alla parte piana, nessuno si avventurava tra le spine e gli intrecci naturali di rami secchi e giunchi sulla ripida parte scoscesa, e cosi’ gli alberi e gli arbusti e i fili d’erba e i rovi e le corolle dei fiori avevano cominciato a parlare tra loro indisturbati, al sicuro dagli umani.

Qualcosa stava accadendo perche’ i discorsi si facevano concitati, l’albero Albus sembrava coordinare la riunione per cosi’ dire, poi c’erano le corolle di fiori Viol, Ros e Blublu che piccole piccole facevano un gran baccano per poter parlare, inoltre c’era Mil l’arbusto e Sciofsciof il rappresentante dei fili d’erba che meditavano su cosa dire.

Cosa li preoccupava? Forse l’arrivo di qualcuno a monte… forse il cambiamento che non sapevano immaginare… ognuno espresse le sue preoccupazioni e infine decisero cosa fare ma soprattutto decisero come fare per decidere…

Ilaria Olimpico

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s