Madonne Nere

Sono ‘Aisha, la Vivente, guardo dritto avanti a me con lo sguardo altero, fiero, determinato, consapevole.
Ho lasciato indietro i giudizi – pregiudizi – su di me, come donna, come africana, come nera, come madre senza sposo. Ho lasciato tutto questo indietro.
Non sono sola.
Mentre guardo avanti, con la coda dell’occhio vedo il foulard di mia sorella da una parte e la testa ben pettinata della mia vicina dall’altra. Sento la pelle delle loro spalle aderire alla pelle delle mie spalle.

Una affianco all’altra con i nostri bambini e le nostre bambine sulle ginocchia… siamo delle icone di Madonna con bambino, ma siamo Madonne NerE e al plurale.

Siamo le Madri. Siamo l’inizio.

Sembrerebbe che stiamo aspettando, sedute, inerti, pigre, stanche. Invece no. Siamo Presenti, siamo con tutta la nostra fisicità e con il futuro sulle ginocchia.
Il mondo che sta per arrivare è il mondo della cura materna, del dono senza attesa di contraccambio, della comunità spalla a spalla.

Siamo sedute ma in realtà stiamo arrivando.

Ilaria Olimpico

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s