Maschere bianche, lacrime nere.

Maschere bianche, lacrime nere.

Il tuo sguardo pesa su di me. Il tuo sguardo è uno specchio che mi riflette la mia condizione di impotenza.

Hai iniziato a piangere lacrime nere come le mie, la tua bocca scura è serrata come la mia.

Siamo bianchi di emozioni. Siamo tabula rasa. Saremmo fantasmi morti se non fosse per quella lacrima. Nera. E quella lacrima nera consacra il tuo sguardo come profondo e indagatore. Mi inchioda nella mia situazione. Il tuo invito a seguirti mi rende solamente, maggiormente, dolorosamente, consapevole del mio limite.

Gli altri sono l’inferno.

Gli altri ci restituiscono le nostre ombre, più scure, più dense, più precise, definitivamente più insopportabili.

Gli altri ci restituiscono nel loro sguardo le nostre lacrime. Nere.

Il tuo sguardo è lo sguardo degli altri. Insostenibile.

Ilaria Olimpico

Foto: Uri Noy Meir

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s